Test Rapido Antigenico SARS-CoV-2

Categorie: ,

Descrizione

Cos’è

 

Il Test Rapido antigenico Sars-Cov-2, è un test

­immunocromatografico per ­rilevare la ­presenza del virus SARS CoV 2 in un campione di tamponi nasofaringei/nasali.

 

Caratteristiche

 

  • Kit diagnostico con risposta rapida entro 5-20 minuti
  • Semplicità e rapidità di utilizzo rispetto agli altri test dia-gnostici
  • Comprensivo di tutti gli accessori per il prelievo
  • Semplicità del prelievo campione, riduzione dei rischi di contagio
  • Stabile a 4-30 °C per 12 mesi
  • Formato da 25 test
  • CE-IVD

Principali applicazioni

  • Screening veloce in ambienti critici (operatori sanitari, forze dell’ordine, trasporti pubblici e privati, uffici pubblici, centri logistici, aziende)
  • Screening sistematico della popolazione nelle “zone focolaio” (facile identificazione dei ­pazienti ­asintomatici. I pazienti risultati positivi al Revolution Covid-19 Test dovranno essere confermati con il test di ­riferimento (test molecolare PCR)
  • Screening di massa all’ingresso di grandi strutture di passaggio (aereporti, porti, stadi, teatri, scuole, stazioni, navi ecc.).

Principio del test

Il test contiene una striscia reattiva sulla qualle sono stati immobilizzati un anticorpo monoclonale, in ­corrispondenza della linea di test (T), ed un anticorpo policlonale anti rabbit-IgG in corrispondenza della linea di controllo (C). Un ulteriore anticorpo monoclonale, coniugato a nanosfere di oro colloidale, è inoltre già presente nella striscia. Tale coniugato, durante l’esecuzione del test, migra cromatograficamente­ insieme al campione ­lungo la ­striscia. In presen-za dell’antigene virale specifico di SARS CoV 2, il coniugato reagisce con esso, formando un ­complesso che a sua volta

 

viene “catturato” dall’anticorpo monoclonale immobilizzato sulla linea T, generando­ una banda di colore nero/verde. L’eccesso del coniugato continua la sua ­corsa cromatografica fino a raggiungere la linea di ­controllo (C) con la quale ­reagisce generando una ulteriore banda nero/verde, indicando così la corretta ­esecuzione del test.

 

Procedimento del test

 

  1. Raccogliere il campione attraverso il tampone nasale
  2. Riempire con 10 gocce di diluente il tubo di estrazione. Immergere il tampone nel tubo e agitare il tampone 5-10 volte mentre si preme la testa contro il fondo e il lato del tubo di estrazione.
  3. Estrarre il tampone comprimendo le pareti del tubo.
  4. Chiudere saldamente il tubo di estrazione con il tappo contagocce.
  5. Rimuovere il dispositivo dalla busta di alluminio e posizionarlo su una superficie piana e asciutta.
  6. Capovolgere il tubo di estrazione e strizzarlo delicatamente per mettere 3-4 gocce (90-150 µL) nel pozzetto (S) del test.

* Accertarsi che per il test venga utilizzata una quantità appropriata di campione e diluente del test. Una quantità esagerata o troppo piccola di campione e/o di diluente del dosaggio può portare a una deviazione dei risultati.

7.Leggere il risultato tra 15-20 minuti. Non interpretare il risultato dopo 20 minuti.

 

Interpretazione dei risultati

 

Risultato negativo: una linea di colore nero/verde compare in corrispondenza della linea di controllo (C). Non sono presenti altre bande.

Risultato positivo: oltre alla banda di colore nero/verde in corrispondenza della linea di controllo (C), appare un’altra banda dello stesso colore in corrispondenza della linea di test (T). Una qualsiasi linea di colore nero/verde (T), anche se poco intensa, deve essere considerata indice di risultato positivo.

Risultato non valido: l’assenza di una linea di controllo indica un errore nella procedura di test. Ripetere il test ­utilizzando una nuova cassetta.

 


Limiti del test

Il test è qualitativo, pertanto non può essere utilizzato per valutare la quantità di antigene virale eventualmente pre-sente nel campione. Questo è un test di ­screening della fase acuta. I campioni raccolti nelle fasi avanzate dell’infezio-ne possono contenere titoli antigenici inferiori alla soglia di sensibilità del test.